venerdì 14 settembre 2012

cose strane

Capitano cose strane nei giorni di pioggia.
Mi sono da poco ritrovata a parlare con un collega del nord, ex fidanzato storico di una ragazza che fino ad un paio di anni fa consideravo sorella. Mi ha chiesto della conoscenza in comune. Ho risposto che non ne so molto, da un paio di anni a questa parte. La domanda spontanea non è stata risparmiata.
Così in una giornata di pioggia, in attesa che la filiale apra per poter chiudere questa settimana di conti in rosso profondo, mi sono trovata a riassumere per linee morbide, più che grandi, quanto accaduto.
Ma come si fa a spiegare ad un terzo, che conosce le parti, le ragioni? come fai a dirgli che hai sofferto come un cane, per almeno un anno e che l'altro lo hai passato a cercare di rimetterti in sesto? come fai a spiegargli che avresti voluto capire perchè ho avuto un tale trattamento, ma soprattutto come gli fai a dire che la colpa è di entrambe e di nessuna? ecco, non glielo spieghi. resti sul vago, non cerchi un appoggio e tenti di districarti tra mille pensieri. Cerchi di non comportarti come un avvocato che deve raggiungere una qualche vittoria, per forza.
E c'è un momento in cui devi dire la verità. Devi, più di ogni altra cosa. Così racconti qualcosa che non avresti detto mai a qualcuno che ti è vicino. E ti liberi.
Racconti. metti in fila le parole. Parli dell'unico pretesto, che ha reso possibile il non ricucire uno strappo. Parli dell'unica volontà, la tua, che si impone quando sembra piegata in modo irrecuperabile.
Gli racconti che la vita non è così facile, gli racconti cose ovvie e cose che lui stesso ha vissuto. E scopri che essere Amica ha un prezzo. Il Rispetto. Quello che io dò e non ho ricevuto in questa circostanza, quello che mi riprendo tutte le volte che ne ho abbastanza, quello che genera il pretesto.
E poi? io resto io, con le mie contraddizioni, con i miei sogni a metà tra la follia e la magia, con le mie bruciature e spelacchiature, con gli occhi limpidi e qualche volta anche a bagnomaria. E non sono niente male.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali