sabato 12 gennaio 2013

i titoli sono un problema

Mica è sempre facile riuscire a trovare dei titoli adatti, anzi. La verità è che bisognerebbe poter scrivere e dare, soltanto dopo l'ennesima lettura dell'insieme, il titolo, così da poter esser, non dico sicurissimi ma abbastanza tranquilli, di aver scelto uno slogan efficace ed attraente.
Ma io sono una frana per i titoli. Avendo, spesso, pensieri multidirezionali, quasi come una multipresa usb di ultima generazione, mi ritrovo a scrivere un po' senza specifici temi, ma lasciandomi guidare da una connessione di parole, il cui suono, per lo più, mi fa compagnia.
Oggi ho aperto la bottega del pensiero piuttosto presto, pur essendo sabato. Ho pensato "oggi è sabato/domani non si va scuola.." (cit.), e infatti ho portato a spasso, da brava tassinara, il mio marsupiale femmina tornando a casa con un mal di testa, degno di 24 ore filate di lavoro.
Le scadenze iniziano a farsi realmente sentire. Ma oggi, come un po' di fine settimana a questa parte, sono confinata nel mio piccolo infinito mondo di pensieri, così ho deciso di andarmi a fare una camminata, magari spendendo qualche euro, solo per sentirmi un pochino più appagata di come mi sento ora.
E poi? poi forzerò la mia natura e resterò ferma.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali