martedì 18 giugno 2013

rock&wind

La roccia bianca sfidava ogni giorno i venti che passavano di là, soprattutto quei soffi urlatori, che anticipavano i grandi freddi, i grandi Maestrali.
Magnifici, freddi, maestosi. Portavano tutta la saggezza del nord e il profumo di lavanda, le raccontavano di quello che avevano visto in giro e, come solo anziani signori distinti, erano capaci di un affetto sincero seppur distaccato.
Conosceva tutti i venti, portatori di novità e quelli borbottanti di ricordi e rigurgiti di passati remoti e prossimi.
La roccia bianca, anni prima, forse secoli prima, in una notte di luna piena in cui le stelle quasi sembravano lucciole fioche nel cielo, sentì che ci sarebbe stato un tempo, ma non sapeva dire quando, in cui i venti non l'avrebbero più scalfita e che avrebbe trovato il suo vento, l'unico.
Quella notte passò o, forse, passarono i secoli.
Stagioni e venti si alternavano.
La roccia bianca era splendida, quasi lucida, la luna vi si specchiava, la pioggia e il mare la bagnavano. Ogni estate aspettava gli Scirocchi, caldi dei deserti, dai profumi forti e intensi. Portavano sempre notizie che sapevano di gioia e frivolezze.
Poi il giorno cadde.
Il sole e la luna si fusero; la luna nascose il sole e il cielo si oscurò. Per un attimo la roccia bianca si raffreddò e in quell'istante una carezza tenerissima, lieve, inconfondibile. Veniva da sud, silenzioso, gentile.
La roccia ascoltò la sua voce come per la prima volta. Quel vento era diverso. Non urlava, ma aveva tante cose da raccontarle e aveva qualcosa che le ricordava un'altra vita. Quell'Ostro era diverso dagli altri, la conosceva.
Era lui che quella notte, secoli prima, l'aveva abbracciata. Era lui che le passava accanto proprio nell'ora più alta della giornata, per poi tornare, quasi indisturbato di notte, portandole gocce nuove d'acqua diversa. Sempre da sud, ricordandole un fuoco che le era familiare. 
La roccia bianca aveva ascoltato il suo silenzioso vento del sud. La roccia ricordò quell'attimo di tanti secoli prima e gli altri scomparvero. 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali